CAMBOGIA CLASSICA

  • cambogia1
  • cambogia_laos-vientiane2
  • 1
  • cambogia-classica
-6%



Inserisci i tuoi dati e verifica la disponibilità.
  • Data Partenze: 26 DICEMBRE
  • Struttura: HOTEL 4****
  • Località: TOUR DELLA CAMBOGIA CLASSICA
  • Durata: 10 giorni / 7 notti
  • Trattamento: Pensione completa
  • Sistemazione: Camera Doppia

1° giorno
MILANO e ROMA - DOHA
Partenza da Milano e Roma con volo di linea  per Doha. Pasti e pernottamento a bordo.

2° giorno
DOHA - PHNOM PENH
Arrivo all'aeroporto di Doha nella notte e proseguimento con volo di linea per Phnom Penh, capitale della Cambogia, situata alla confluenza dei fiumi Mekong e Tonle Sap, considerata durante il periodo coloniale francese come “la perla dell’Asia”. Disbrigo delle formalità burocratiche e trasferimento in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

3° giorno
PHNOM PENH – SIEM REAP
Prima colazione. Al mattino inizio delle visite della città: il Museo Nazionale, che espone la più bella collezione al mondo di reperti e sculture Khmer, del raffinato complesso del Palazzo Reale con la Pagoda d'Argento, così chiamata per il pavimento costituito da più di 5.000 mattonelle d’argento ed il Wat Phnom, situato su un colle in posizione panoramica. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo di linea per Siem Reap. Arrivo e trasferimento in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

4° giorno
SIEM REAP (Rolous e Tonle Sap)
Prima colazione. Al mattino visita del sito archeologico di Hariharalaya, la città pre-Angkoriana che fu sede dei Re Khmer del IX secolo. In questo luogo, oggi noto come Rolous, possiamo ammirare templi edificati con tecniche più rudimentali e primitive rispetto ad Angkor, ma ugualmente cariche di fascino. Nel IX secolo l’arenaria non era ancora utilizzata e sia l’imponente tempio Preah Ko che il piccolo Lolei presentano torri interamente edificate in mattoni. L’attrazione maggiore di Rolous è però costituita dal mastodontico Bakong, un “tempio montagna” la cui ripida piramide a cinque gradoni si erge al centro di un largo canale che la circonda. Rientro a Siem Reap e pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio escursione in barca sul Tonle Sap, il lago più grande del Sud-Est Asiatico che nella stagione delle piogge espande a dismisura le sue dimensioni irrigando i fertili campi di riso che nei secoli costituirono una delle principali ricchezze sulle quali si fondò il glorioso Impero dei Khmer. Oggi sulle rive del lago si possono ammirare diversi villaggi di pescatori, generalmente appartenenti ad etnie minoritarie di diversa origine, che vivono in pittoresche case di legno galleggianti sul fiume. Rientro in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

5° giorno
SIEM REAP (Angkor Thom & Ta Prohm)
Prima colazione. Inizio delle visite di Angkor Thom, capitale di Angkor dal X al XV secolo. Se Angkor Wat è il capolavoro dell'Induismo classico, Angkor Thom testimonia il passaggio ad un’ispirazione di segno diverso, quella del Buddismo mahayana, maturata dopo la catastrofe del 1177, quando Angkor fu sommersa dall'Invasione dei Cham provenienti dall'attuale Vietnam. Portavoce di questo cambiamento fu il Re Jayavarman VII che ristrutturò completamente Angkor e, con una febbrile campagna edilizia dal 1181 al 1220, edificò la cittadella fortificata di Angkor Thom, che significa "città che sostiene il mondo dandogli la propria legge". Si visiteranno i siti di Jayavarman VII (1181-1220): Porta Sud, Bayon, Terrazza degli Elefanti, Terrazza del Re Lebbroso; i siti dell XI secolo: Baphuon, Phimeanakas, Khleang Nord e Sud, le 12 Prasat Suor Prat. Pranzo in dimora tradizionale khmer e nel pomeriggio termine della visita ai siti archeologici di Preah Khan, Neak Pean, Ta Prohm (Jayavarman VII), dove le antiche pietre emergono tra le radici di enormi alberi secolari che avvolgono i monumenti. Rientro in hotel. Cena in hotel. Pernottamento.

6° giorno
SIEM REAP (Phnom Bakeng, Bantey Srei, Angkor Wat)
Partenza prima dell’alba per assistere al sorgere del sole dalla vetta del Phnom Bakeng, la collina naturale sulla quale, agli albori del X secolo, Re Yasovarman I fece costruire l’omonimo tempio montagna dedicato al Dio Induista Shiva. Rientro in hotel per la prima colazione. Partenza per la visita di Banteay Srei o “Cittadella delle Femmine”, a circa 28 chilometri dalla città, considerato un vero gioiello dell'arte khmer con i suoi bassorilievi in arenaria rosa, e conosciuto anche come “Tempio delle Femmine”. La sua particolarità è quella di essere stato costruito da un dignitario di corte e non da un Re. Visita al tempio di Banteay Samre, al Mebon Orientale, al tempio Pre Rup, dedicati a Shiva, e al Prasat Kravan (templi del 10 secolo) ispirato al culto di Vishnu. Pranzo e nel pomeriggio inizio della visita di Angkor Wat (Suryavarman II), considerato il monumento più armonioso di Angkor per stile, proporzioni e concezione, divenuto simbolo nazionale. Il tempio venne fatto costruire dal Re Suryavarman II (1113-1150), e occupa un'area di 2 milioni di metri quadri, circondato da un fossato largo 200 metri, le cui sponde erano ricoperte da gradinate. E' l'unico tempio rivolto ad Occidente, in direzione del tramonto. Impressionante è la decorazione, con centinaia di metri di bassorilievi scolpiti sulle pareti, nei porticati e nelle gallerie, che illustrano con incredibile ricchezza e vivacità le scene principali dei poemi epici indiani. In serata trasferimento all’Apsara Theatre per cena con spettacolo tradizionale (al ristorante si accede scalzi). Rientro in hotel e pernottamento.

7° giorno
SIEM REAP – BATTAMBANG
Prima colazione. Al mattino presto partenza per Battambang in auto (Nota: la strada può essere a tratti accidentata e poco confortevole), lungo il tragitto potrete osservare le tecniche degli scultori di pietra e dei lavoratori della seta: a una decina di chilometri da Siem Reap un'azienda agricola specializzata nella produzione di seta vi mostrerà tutte le tappe del metodo tradizionale di lavorazione, dall'allevamento del baco alla tessitura passando alla creazione del tessuto e alla tintura. Arrivo a Battambang, seconda città della Cambogia ed elegante località dall’architettura coloniale e pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita della città con il Museo Provinciale ed una graziosa pagoda lignea, prima di dirigersi alle rovine del tempio Khmer Ek Phnom risalente all’XI secolo. Si proseguirà quindi con la visita del Phnom Banhon, 20 km a sud-ovest della città, antica rovina Khmer risalente alla fine del XIII secolo e composta da 5 torri in laterizio poste sulla sommità di una collina e raggiungibili attraverso una scalinata di 358 gradini. Rientro in città all’ora del tramonto. Cena in hotel e pernottamento.

8° giorno
BATTAMBANG – KOMPONG CHHNANG – PHNOM PENH
Prima colazione. Al mattino partenza per Phnom Penh (290 km circa 5 ore), lungo il tragitto si attraversano incantevoli paesaggi rurali, caratterizzati da vaste risaie, punteggiate di palme da cocco dove la popolazione vive su case costruite su palafitte. Sosta ad un villaggio di artigiani e a Kompong Chhnang per il pranzo in ristorante locale. Proseguimento per Phnom Penh e sistemazione in hotel. In serata crociera con cena sul fiume Mekong. Rientro in hotel e pernottamento.

9° giorno
PHNOM PENH - DOHA
Prima colazione. Al mattino proseguimento delle visite di Phnom Penh: si passa di fronte al Monumento d’indipendenza per dirigersi al Museo di Tuol Sleng, principale centro di detenzione e tortura del paese durante gli anni della dittatura di Pol Pot. A termine della visita proseguimento alla volta del Central Market, posto all’interno di una mastodontica cupola dal colore giallo vivace sulla quale convergono i principali viali della città. Pranzo in ristorante locale. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di linea  per Doha.

10° giorno
DOHA – ROMA e MILANO
Dopo la mezzanotte proseguimento con volo di linea  per Roma e Milano. Arrivo al mattino presto. Fine dei servizi.

PAC2000A

Scarica il Report Annuale della nostra cooperativa.